Antropologia della contemporaneità: professore Marco Aime

Che argomenti si affrontano nel corso di Antropologia della contemporaneità del docente Marco Aime? Ce lo spiega il professore in una breve panoramica.

Come è cambiata l’antropologia culturale

Negli ultimi decenni l’antropologia culturale ha allargato i propri spazi di ricerca e arricchito i propri temi di interesse. Se in passato l’antropologo si occupava perlopiù di piccole società non occidentali, lontano da casa oggi l’eredità postcoloniale, i forti movimenti di popolazioni e la globalizzazione hanno portato i ricercatori a interessarsi anche del “cortile di casa”. Così i processi di globalizzazione e integrazione, le ibridazioni culturali, i cambiamenti sociali indotti anche dalle nuove tecnologie, sono entrate a far parte dell’orizzonte antropologico.  

Il corso di Antropologia della contemporaneità

Il corso di Antropologia della contemporaneità si configura proprio in questa linea di ricerca e di riflessione affrontando temi legati all’attualità come:

  1. i fenomeni identitari, che sempre di più caratterizzano l’Europa di questi anni, e che talvolta sfociano in vere e proprie espressioni di un razzismo di ritorno;
  1. o come le tematiche legate al rapporto tra umani e ambiente in un’epoca definita Antropocene, in cui “l’attrezzatura” dell’antropologo può contribuire a fornire letture diagonali, da prospettive diverse, che possono aprire orizzonti nuovi.

In breve, il corso di Antropologia della contemporaneità si propone di fornire strumenti di lettura diversi da quelli mainstream, per una comprensione della società contemporanea che, proprio per la sua complessità, necessita di sguardi “altri” e di punti di vista decentrati.

Professore ordinario. Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali

Articolo creato 39

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto