La comunicazione nel corso di InfoEd

di Ilaria Marasco.

La comunicazione nel corso di InfoEd: un progetto formativo ad hoc

É la trasmissione di un messaggio al fine di poter esprimere il nostro pensiero, la nostra opinione e renderci così parte di una squadra, di un gruppo o di una comunità.  É il filo conduttore di questo progetto di InfoEdMag ideato al fine di presentare il corso di Laurea Magistrale in Informazione ed Editoria con gli strumenti che abbiamo imparato a conoscere.  La comunicazione è un argomento trasversale nel corso di InfoEd. Sociologia dell’opinione pubblica e comunicazione istituzionale, Analisi del linguaggio politico, Etica della comunicazione, Multimedialità, Scrittura web e cartacea: le materie di studio di InfoEd rappresentano i diversi ambiti specialistici che contribuiscono a creare prodotti editoriali e consentono di acquisire un quadro interdisciplinare nella dimensione comunicativa, anche attraverso l’uso di nuove tecnologie informatiche impiegate nel settore giornalistico.

Diversità di formati per un’unica comunicazione

Formato visivo, testuale, contenuti audio: l’utilizzo di una vasta gamma di prodotti editoriali rispecchia le necessità attuali della società contemporanea.
Immersi nella vita frenetica della contemporaneità, oggigiorno si ha necessità di rimanere informati su eventi della propria comunità apparentemente “lontani dal nostro piccolo mondo”, ma raggiungibili con un semplice “click”. Le informazioni devono essere istantaneamente fruibili in una modalità comprensibile e la comunicazione digitale risponde a queste esigenze. In questo contesto, parallelamente al potere delle parole (nel formato testuale) ritroviamo la potenza espressiva delle immagini e dei formati multimediali. I contenuti visivi hanno infatti un’immediata capacità attrattiva agli occhi del destinatario: sono capaci di comunicare e suscitare stati d’animo nell’osservatore, come un “flusso bidirezionale”, nel quale vengono incanalati pensieri ed emozioni.
In questo contesto i social rappresentano piazze virtuali sempre più frequentati dagli utenti nei quali poter “postare”, commentare e condividere notizie, foto e video.
Tutto questo è compreso nella dimensione comunicativa: l’utilizzo sempre più diffuso della Rete in generale e dei social media in particolare non sostituisce la comunicazione in uno spazio fisico, terreno fertile in cui poter coltivare relazioni “reali” ma contribuisce ad ampliare il ventaglio di strumenti con cui poter lasciare un segno, esprimere noi stessi e condividere le nostre conoscenze.

Ilaria Marasco

Articolo creato 7

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto